fbpx
Italia
info@giannicuscito.it

CheccoZaloniano: fisso o a percentuale?

Vuoi aumentare le vendite? Contattami.

CheccoZaloniano: fisso o a percentuale?

“Rispolvero” un vecchio articolo in attesa del nuovo film

Abito a Capurso anche io da abbastanza tempo per ever imparato lo slang del posto :“di Capurso, sei? La focaccia vuoi?..“. Luca è uno di famiglia per tutti gli abitanti di Capurso e mai avrei pensato di scrivere un post citando il suo nome.

Non ho resistito quando ho sentito l’uso del suo “alias” associato solo al posto fisso dimenticando che Luca e il suo compagno di avventure Gennaro Nunziante avevano dato spazio nel film precedente alle vicissitudini di chi deve fare i conti ogni giorno con la creazione di “Business”.

Gli italiani sono popolo di santi, viaggiatori e partite IVA e nelle quasi 5.000.000 di imprese imprese italiane si cerca ogni giorno di sviluppare opportunità e quindi di “Vendere”.

Te lo ricordi il Checco Zalone che cercava di vendere aspirapolvere a tutti?

Se sei un imprenditore, sai bene qual è la differenza tra il fisso e la percentuale, sai bene qual’è la differenza tra Costi e Investimenti.

Gli investimenti, per loro natura, ritornano.

I costi purtroppo sono un male necessario in tutte le attività e devi sempre stare attento e tenerli bassi.

Ma perchè discuto di queste cose partendo da Checco Zalone?

Non esiste una guerra tra posto fisso e partite IVA. Sarebbe la solita ” guerra tra poveri”

Esiste la retribuzione a percentuale o a fisso quando si parla di SVILUPPO.

Ti sei trovato anche tu a decidere come sviluppare gli affari della tua azienda?

E cosa hai fatto? Hai iniziato a cercare un procacciatore di affari, un rappresentate, un agente; insomma un “Checco Zalone” che andasse in giro a promozionare il tuo prodotto ovviamente solo a percentuale.

Credi che ci siano ancora in giro dei VENDITORI pronti a vendere il tuo prodotto, solo perchè è il “miglior prodotto” di “qualità” e ottimo rapporto “qualità/prezzo”; offrendogli solo le “PROVVIGIONI PIU ALTE DEL MERCATO”?

Bene, ti auguro buona fortuna, e ti auguro di trovare il miglior venditore in circolazione.

Al pari però devo metterti in guardia da una cosa facile facile.

Io non credo nella fortuna perchè è compensata dalla SFIGA e quindi sono convinto che il miglior venditore possibile per il tuo prodotto accetterà di venire, ti porterà i suoi “clienti della vita” e poi inizierà a cercare nuovamente un altro mandato perchè non ha più modo di crescere stando con te.

Si; te lo dico da venditore, quando hai finito di vendere un prodotto al tuo cliente, se non hai un SISTEMA per trovare altri clienti, sei costretto a cercare altri prodotti da vendere allo stesso cliente. E’ un’equazione “facile, facile”.

Dunque, se hai un’impresa, pensi che i venditori lavoreranno per te senza che tu li aiuti a cercare nuovi clienti?

Come si cercano i nuovi clienti? 

Investendo in marketing!

E chi deve investire in marketing?

Ovviamente non puoi chiedere ai tuoi venditori di investire in Marketing.

Lo fai tu, ogni anno investi il 3/5% del fatturato.

Però devi chiedere al tuo venditore di rispettare i tuoi investimenti e di seguire le procedure commerciali. Perché solo in questo modo potrai aumentare le vendite della tua squadra.

Perché , tu hai una procedura commerciale scritta, hai un CRM sul quale, i tuoi venditori, devono registrare tutte le loro attività, non hai bisogno di chiamarli come faceva il direttore commerciale degli “aspirapolvere di Checco Zalone”; e non ti interessa sapere quanti parenti ha il tuo venditore, perché il tuo sistema di Marketing produce ogni giorno delle LEAD (potenziali clienti interessati).

Non hai tutto questo?

Puoi chiamare Luca e proporgli un mandato se riesci a fargli cambiare idea sul posto fisso : CheccoZaloniano.

Oppure se vuoi contattarmi, ne parliamo.

Grazie del tuo tempo.

Se hai letto fino a qui, fai solo un piccolo sforzo; clicca sul pollice! CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *